Email: info@francescomalvasi.org PEC: malvasi.francesco@psypec.it

ONORARIO

Presso l'Ordine Nazionale degli Psicologi esiste un tariffario, inserito nel Testo Unico della Tariffa Professionale degli Psicologi, che prevede massimi e minimi stabiliti.


L'art. 9 del D.L. n° 1/2012, così come convertito dalla Legge n° 27/2012, ha abolito le Tariffe delle Professioni regolamentate dai sistemi Ordinistici.                                 

Il costo di una prestazione professionale Sanitaria del Dott. MALVASI ha una certa flessibilità e viene valutato in rapporto alla frequenza degli incontri e al tipo di intervento, sia esso rivolto a singoli individui, coppie o famiglie. Considerando il particolare periodo di crisi economica che sta attraversando l'Italia, il costo di una seduta è stabilito in base alle possibilità economiche di ciascun paziente.

IL DOTT. FRANCESCO MALVASI ADERISCE AI PROTOCOLLI DI INTESA STIPULATI DAL CNOP CON I MILITARI DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA E DELL'ARMA DEI CARABINIERI , che prevede per costoro e i loro familiari la prima seduta gratuita e la Psicoterapia con il 20% di sconto sul suo Onorario.Anche se, allo stato attuale, il CNOP non ha ancora stipulato un protocollo specifico per i MILITARI DELLA POLIZIA DI STATO, il Dott. Francesco MALVASI applica, per ora autonomamente, anche per costoro e i loro familiari le medesime agevolazioni sul suo Onorario.

 

I SIGNORI PAZIENTI SONO TASSATIVAMENTE INVITATI A PRESENTARSI IN PRIMA SEDUTA MUNITI DI UN DOCUMENTO D'IDENTITA' IN CORSO DI VALIDITA' E DI TESSERA SANITARIA PER L'EMISSIONE, AL TERMINE DI OGNI SINGOLA SESSIONE DI PSICOTERAPIA, DI RICEVUTA SANITARIA (fattura fiscale).Le spese sostenute per la Psicoterapia sono detraibili al momento della presentazione annuale della Dichiarazione dei Redditi.
Dall' 1 gennaio 2020, a seguito dell'entrata in vigore della legge di Bilancio n.160/2019, è diventato obbligatorio utilizzare mezzi tracciabili di pagamento (al posto dei contanti): assegno, bonifico e pagamento tramite POS, per la detraibilità dai propri redditi ai fini fiscali del 19% delle spese sanitarie, fra le quali rientra a pieno titolo la Psicoterapia.

Ragion per cui, chiunque provi solo a ventilare l'illegale richiesta, magari suffragata da precedenti esperienze con altri pseudo-professionisti in svariati àmbiti della Sanità privata, veri e propri operatori del sommerso, ovvero del malvezzo tutto italiano : "con fattura una parcella, senza fattura Lei corrisponde meno", si vedrà subitaneamente rifiutata la Psicoterapia, sarà accompagnato all'uscio dello Studio Professionale, con il sonoro invito a rivolgersi autonomamente a chicchessia.


ALMENO  A GIUDIZIO DEL DOTT. FRANCESCO MALVASI, IN UN CONTESTO SANITARIO, L'EVASIONE FISCALE è A DIR POCO ESECRABILE, ancorché ancora molti siano quelli che percepiscono come vacuo ed insignificante il concetto di "obbedienza che rende liberi" e provano un certo che di piacere nel trasgredire le norme. Invece, in una SOCIETA' che si difinisca CIVILE, E' IMPOSSIBILE SCINDERE IL CONCETTO DI LIBERTA' DA QUELLO DI LEGALITA', ESSENDO PROFONDAMENTE EMBRICATI: Sub Lege Libertas!

Dott. Francesco Malvasi

Copyright 2011-2020 - Dott. Francesco Malvasi, P.IVA: 02070480518 - Polizza n° 500216747, Allianz S.p.A., Milano

Via Nicola Columella,8 - MATERA Tel. 0835 310607 Mobile 335 6720913